Cure Termali Convenzionate

Cure termali S.S.N (servizio sanitario nazionale)
La nostra acqua termale viene utilizzata per i diversi trattamenti termali. Prima di sottoporsi a cicli di cure termali, in particolare la fangoterapia, è d’obbligo una visita medica al fine di verificare lo stato di salute generale, poiché, per alcuni cicli di terapie, vi sono anche delle controindicazioni. La visita medica sarà effettuata direttamente nel nostro centro termale che è convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale per la fangoterapia, le cure inalatorie e la balneoterapia, per cui i nostri ospiti potranno accedere alle cure termali in modo semplice ed economico, godendo di strutture all’avanguardia, seguiti e coccolati dal nostro personale specializzato.

La fangoterapia

Le applicazioni di fango termale sono conosciute fin dall’antichità per le proprietà curative. Il fango, composto da argilla + acqua termale, è particolarmente indicato per la terapia di Osteoartrosi ed altre forme degenerative in fase cronica (non acuta) come osteoporosi, reumatismi, lombalgie, fibromialgia, artrite , reumatismi e tendiniti. Prima dell’utilizzo, il fango grezzo deve maturare nell’acqua termale per minimo 6 mesi, in modo che l’argilla riceva dalle nostre acque termali le proprietà chimiche e chimico-fisiche contenute in esse. La maturazione viene eseguita direttamente nella nostra struttura. La fangoterapia consiste in 3 fasi principalil’applicazione del fango direttamente sulla pelle ad una temperatura tra i 37 °C e i 38 °C per circa 15 minuti, la doccia con acqua termale ed il riposo postfango per la sudorazione corporea. Consigliamo un massaggio terapeutico subito dopo la fangoterapia per avere maggiori benefici nella terapia stessa.

Balneoterapia

Fra le cure termali, la balneoterapia (dal latino balneum, bagno) è sicuramente la più tradizionale e apprezzata, conosciuta già dai romani che erano i primi a costruire edifici termali.
La balneoterapia consiste nella immersione del corpo in acqua calda per ca. 10 a 15 minuti. Il bagno può essere effettuato nelle nostre piscine termali. La composizione dell’acqua calda termale ha un’azione curativa ed Il bagno nell’acqua termale è un toccasana per le articolazioni, in particolare svolge un’azione antinfiammatoria sulle cartilagini articolari, rafforza il sistema immunitario e fa bene alla pelle. In molti casi, la terapia viene effettuata insieme alla fangoterapia, per il semplice fatto di incrementare il potere terapeutico.

Le cure inalatorie
Inalazioni ed Aerosol danno grandi benefici per la cura e la prevenzione delle patologie delle vie respiratorie superiori, come sinusiti, riniti, tracheiti.
L’ aerosolterapia con acqua termale è efficace anche per la terapia di otite, bronchite cronica, stenosi tubarica, sordità rinogena.
Per le inalazioni utilizziamo nel nostro centro termale degli apparecchi che sono in grado di frammentare l’acqua minerale in particelle, formando un getto di vapore, ad una temperatura ottimale di 37-38 °C, che viene inalato con il naso o dalla bocca dal paziente ad una distanza di circa 20-25 cm dal beccuccio erogatore.
Per l’aerosolterapia l’acqua termale viene frammentata in sottili particelle in modo che può raggiungere anche le basse vie respiratorie (bronchi). Viene introdotta con una forcella nasale o una mascherina.

Come accedere alle cure termali
Possono usufruire delle cure
termali, convenzionate ASL, tutti i cittadini iscritti al SSN. Prima del soggiorno in albergo è necessario rivolgersi al proprio medico curante che provvederà a valutare lo stato di salute generale del paziente ed a compilare la prescrizione (la classica ricetta), indicando il trattamento termale consigliato e la diagnosi esatta.
Prima di
iniziare il ciclo di cure o un singolo trattamento un nostro medico effetterà una visita medica di ammissione, per poi procedere alla compilazione della cartella clinica stabilendo tempi e modalità delle terapie.

 

Quanto costa il ticket per le cure termali?
La ricetta permette di usufruire di un ciclo di trattamenti termali all’anno:
La quota che spetta al paziente è pari ad € 65,00
se non sono presenti esenzioni.
In caso di esenzione per patologia, reddito o invalidità è prevista l’esenzione totale oppure un pagamento di una quota minima pari ad € 3,10. Anch’esso deve essere specificato sul ticket.